Spirulina G Acquista
+39 335 535 654 5

Cos'è la Spirulina G?

La spirulina italiana arthrospira platensis coltivata in maniera naturale e prodotta artigianalmente.

La qualità superiore della Spirulina G!

Alcuni buoni motivi per cui la Spirulina G raggiunge livelli qualitativi eccellenti

Coltivazione naturale non intensiva in acque pure della Val Nervia;
produzione artigianale con grande cura e attenzione in tutte le fasi;
essiccazione lenta a bassa temperatura in ambienti controllati e in assenza di luce;
confezionamento in buste senza finestra conservare inalterate le caratteristiche organolettiche;
il colore verde intenso evidenzia l'elevata qualità della Spirulina G.

Le proprietà e i benefici della Spirulina G sono tantissimi! Scoprili tutti.

Cos'è la spirulina?

Conosciuta come alga spirulina o anche sbirulina

Attorno alla spirulina c'è molta confusione a partire dal suo nome.
Tanti la chiamano sbirulina, nome assolutamente erroneo, probabilmente derivante dal personaggio comico televisivo.
Altri la definiscono e vendono come alga spirulina perché la spirulina vive in acqua.

Quindi la spirulina non è un'alga?

Scopriamo perché è, quasi sempre, chiamata alga spirulina

Filamenti di  spirulina al microscopio
Filamenti di spirulina al microscopio
La spirulina al microscopio
La spirulina al microscopio

Scientificamente la spirulina è un cianobatterio, un organismo unicellulare fotosintetico che vive in colonie in forme filamentose a forma di spirale.
Un tempo i cianobatteri (Cyanobacteria) erano impropriamente chiamati anche alghe azzurre, alghe verdi-azzurre o cianoficee.
La spirulina è un cianobatterio fotosintetico perché, come le piante acquatiche, svolge la fotosintesi clorofilliana.

La spirulina viene quindi erroneamente chiamata "alga spirulina" per questa impropria classificazione del passato ed in più, perché, nel consumatore, la parola "batterio" ha molto spesso una valenza negativa.

Arthrospira platensis e Arthrospira maxima

La Spirulina è uno dei primi organismi comparso oltre 3 miliardi di anni fa

In Ciad la spirulina cresce naturalmente nei laghi in mezzo al deserto
In Ciad la spirulina cresce naturalmente nei laghi in mezzo al deserto
La tradizionale raccolta della spirulina nel lago Ciad
La tradizionale raccolta della spirulina nel lago Ciad
La spirulina viene versata in vasche di sabbia per farla essiccare
La spirulina viene versata in vasche di sabbia per farla essiccare
A metà essiccazione la spirulina viene segnata per far formare dei blocchetti
A metà essiccazione la spirulina viene segnata per far formare dei blocchetti
La raccolta della spirulina in Messico ai tempi degli Aztechi
La raccolta della spirulina in messico ai tempi degli Aztechi
La raccolta della spirulina in Messico ai tempi degli Aztechi
La raccolta della spirulina in Messico ai tempi degli Aztechi

In natura la spirulina vive nella fascia tropicale e subtropicale in laghi con pH elevato e alte concentrazioni di carbonato e bicarbonato.
La troviamo diffusa in molti laghi in Africa, Asia e sud America (arthrospira platensis) e in America centrale (arthrospira maxima) in particolare nel Lago Lonar in India,nel Lago Ciad ai confini di Ciad Camerun Nigeria e Niger e nel Lago Texcoco in Messico.

Riscoperta negli anni '60 dal botanico Jean Lèonard, la spirulina era già nota ai tempi del conquistador Cortès.
I primi documenti risalgono al 1524 quando Frà Toribo da Bonavente riporta nei suoi scritti la consuetudine delle popolazioni Azteche che vivevano ai bordi del lago Texcoco di mangiare una galletta blu-verde chiamata Tecuitlatl.
In Africa la popolazione dei Kanembu stanziale sulle rive del lago Ciad raccoglie la spirulina per poi farla seccare sulla sabbia accomodata a forma di conca, per poi trarne delle gallette chiamate Dihè.

Spirulina Industriale o Artigianale?

Conoscere le metodologie produttive della spirulina per scegliere il prodotto migliore

Produzione e lavorazione industriale
È prodotta principalmente in Asia, a cielo aperto. La Cina è il maggior produttore mondiale, il prodotto è commercializzato essenzialmente in compresse o polvere.
La produzione avviene in tre fasi:

Filtraggio
Omogeneizzazione;
Essiccatura.
L'omogeneizzazione serve per rendere la spirulina più facilmente utilizzabile per l'essiccatura rapida.
L'Essiccatura avviene quindi con la tecnica dello spray-dry: getti di aria a 180°C con cui la poltiglia di spirulina viene iniettata controcorrente al getto.
La spirulina asciuga istantaneamente, precipitando come polvere impalpabile.
Questo trattamento molto rapido, e quindi adatto ai grandi volumi, fa però perdere alla spirulina parte dei suoi nutrienti, a seguito della alte temperature, causando spesso la comparsa di un gusto sgradevole a cui si sopperisce con la vendita in compresse. Inoltre per la confezionarla in pastiglie si ricorre al taglio con colle di pesce e farina di riso per meglio aggregare la polvere e aumentarne la produzione.
Verificate che sia indicato il luogo di produzione e la dicitura: spirulina 100%

Produzione e lavorazione artigianale
Filtraggio
Pressatura per eliminare il liquido di coltura;
Estrusione in microspaghetti o scaglie;
Asciugatura in essiccatoio ventilato a temperatura inferiore ai 42°C per circa 6 ore;
Spezzettatura dei microspaghetti essiccati, analisi e confezionamento.

Spirulina G
Spirulina G
Azienda Agricola Garoscio Nuccio | Via Mons. B. Tornatore, snc - 18035 Dolceacqua | P.IVA 00965100084 | C.F. GRSNCC62M30L741F
Grafica, webdesign e seo: Studio Orasis design